ACCESSO ISCRITTI ALBO SITO CO.GE.A.P.S. – OBBLIGO UTILIZZO SISTEMA SPID O CIE

Il Co.Ge.A.P.S. sta adeguando alle prescrizioni del D.L. 76/2020 l’accesso alla propria piattaforma informatica da parte dei professionisti sanitari: dal 1° marzo 2021, i farmacisti potranno accedere al sito http://application.cogeaps.it/ (contenente i dati dei crediti ECM) soltanto attraverso l’identità digitale SPID e CIE.

Il Co.Ge.A.P.S. (Consorzio di Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie), con nota del 27 gennaio u.s., ha comunicato alla FOFI che, entro il 28 febbraio 2021, adeguerà l’accesso ai propri sistemi informatici alle disposizioni normative del D.L. 76/2020, convertito con modificazioni dalla L. 120/2020.

Pertanto, a partire dal 1° marzo 2021, i farmacisti potranno accedere al sito di gestione dell’anagrafica dei crediti ECM http://application.cogeaps.it/ soltanto attraverso l’identità digitale SPID e CIE (Carta di identità elettronica). Tale sistema di identificazione assicura ai professionisti sanitari un miglioramento della sicurezza nell’utilizzo dei siti informatici pubblici attraverso la certezza nell’identificazione dei soggetti e velocizza le procedure di gestione delle richieste inserite.

In proposito, si rammenta che, come indicato nella “Guida pratica sulla Formazione continua del Farmacista” (presente nella sezione ECM del sito federale), i farmacisti attraverso l’Area riservata del sito del Co.Ge.A.P.S. possono verificare in qualsiasi momento la propria situazione formativa aggiornata (tenendo però presente che i crediti formativi degli eventi ECM accreditati vengono caricati almeno dopo 60 giorni dalla data ultima di conclusione di ogni singolo corso, poiché i Provider hanno proprio 60 giorni di tempo per rendicontare gli eventi all’Age.Na.S.).

Nell’area riservata è possibile inserire richieste individuali di esoneri, esenzioni e di riconoscimento di crediti per le attività di formazione individuale, attraverso la presentazione di apposite istanze redatte sulla base degli schemi approvati dalla CNFC, corredate di documento di identità e altri documenti richiesti (cfr. allegati numerati da 4 a 11 della suddetta Guida pratica ECM).

Si evidenzia che il comma 4 dell’art. 24 del citato decreto legge 76/2020 prevede che i soggetti di cui all’articolo 2, comma 2, lettera a) del predetto decreto legislativo 82/2005 – tra i quali rientrano gli Ordini professionali – a partire dal 28 febbraio p.v. non possono più “rilasciare o rinnovare credenziali per l’identificazione e l’accesso dei cittadini ai propri servizi in rete, diverse da SPID, CIE o CNS, fermo restando l’utilizzo di quelle già rilasciate fino alla loro naturale scadenza e, comunque, non oltre il 30 settembre 2021.”.

Pertanto, fino al 30 settembre p.v., i farmacisti potranno continuare ad accedere ai siti informatici della Federazione nazionale e degli Ordini territoriali utilizzando “nome utente/user ID e password” valide in loro possesso, ma non potranno chiedere nuove credenziali o rinnovare quelle scadute già a partire dal 28 febbraio p.v. e entro quella data gli Ordini dovranno aver già adeguato i propri sistemi informatici per consentire l’accesso agli utenti con i citati sistemi SPID e CIE.

Related Posts